Insegnanti

Chi crede nel valore dell’esperienza sa quanto è importante saper trasmettere conoscenza e sviluppare competenza attraverso un insegnamento di qualità, sensibile e attento ai bisogni del singolo allievo. Per noi gli allievi sono prima di tutto persone in cammino, in formazione e quindi in continua evoluzione, a cominciare dai più piccoli destinatari del nuovo Corso Speciale di Propedeutica Musicale fino alle persone più grandi che incontrano la musica da una prospettiva diversa, attraverso il vissuto individuale che fa da sfondoall’apprendimento.

Abbiamo pensato ai nostri insegnanti e li abbiamo scelti perchè, oltre all’esperienza, si sono sempre distinti per le loro qualità umane e la loro dedizione nella didattica strumentale e vocale. Molti di loro possono vantare una carriera e un curriculum artistico di tutto rispetto, altri hanno addirittura integrato la maestria della pratica strumentale con altre metodologie e tecnologie proprie della comunicazione, come la PNL (Programmazione Neuro Linguistica) e Discipline di consapevolezza corporea (come il metodo Feldenkrais), dando vita ad uno stile assolutamente personale.

Alcuni docenti suonano in importanti Orchestre e hanno collaborato con alcuni dei principali Enti lirici italiani (come l’Orchestra Filarmonia Veneta "G.F. Malipiero", l’Orchestra del "Gran Teatro La Fenice", Teatro "La Scala" di Milano). Altri insegnanti provengono dal mondo del Rock, del Blues, Jazz e si esibiscono regolarmente in rassegne, festival e concorsi di esecuzione strumentale.

Insegnanti

Tommaso Antonucci

Musica d’insieme

Oboe, Saxofono

Si diploma in saxofono nel 2011 presso il Conservatorio "A. Steffani" di Castelfranco veneto, sotto la guida del Maestro Gabriele Gianpaoletti e del Maestro Pio Bononi. Contemporaneamente allo studio del saxofono affianca quello dell’oboe e dell’oboe barocco, frequentando la scuola del Maestro Giorgio Cassetta e il Corso di Oboe Barocco tenuto dal Maestro Stefano Vezzani. Si perfeziona successivamente col Maestro Paolo Grazzi. Ha vinto nel 2006 una borsa di studio in onore di Davide Zambon e ha partecipato a numerosi Masterclass tenuti da saxofonisti di dichiarata fama (Jean Yves Formeau, Mario Marzi, Marco Gerboni, Neil Leonard) e oboisti (Luca Vignali, Paolo Pollastri, Marco Salvadori, Luk Nielandt) di importanza nazionale ed internazionale. Si è esibito in diverse rassegne e Festival musicali, in formazioni da camera come il Trio "Le Roseaux", l’Ensemble di fiati "A. Steffani", l’Ensemble di saxofoni "Cigar Cutter", la formazione "Quattro per quattro" e il "Gruppo di musica contemporanea A. Steffani". Si è esibito in qualità di saxofonista e oboista nell’Orchestra giovanile "La rejouissance", nell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio "A. Steffani", nell’Orchestra da Camera Godigese, nell’Orchestra del Conservatorio "B. Marcello" e nell’Orchestra "Gruppo d’Archi Veneto", oltre che nell’Orchestra "Scola Cantorum S. Andrea", nell’Ensemble barocco del Conservatorio "A. Steffani", nell’Orchestra Barocca di Villa Contarini e in diverse realtà bandistiche del territorio. All’attività strumentale affianca quella vocale collaborando con vari Ensemble, fra cui il "Lassus Vocal Ensemble", il "Coro di Villa Contarini", il Coro "Reale Corte Armonica" e il Coro "Le Sorgenti" di Varago. Ha al suo attivo numerosi concerti e svolge attività didattica presso la Scuola della Filarmonica "Mazzarollo" di Trebaseleghe e della Scuola di Musica della Banda di Villorba. Da Novembre 2012 è titolare di una cattedra di oboe e di saxofono presso l’Associazione Culturale "Chromatica" di Zero Branco.

Top

Lorenza Bano

Violino

Propedeutica Musicale

Lorenza Bano si diploma in violino a febbraio 2011 presso il Conservatorio "A. Steffani" di Castelfranco Veneto sotto la guida del Maestro Giorgio Fava. Nel 2014 ha conseguito la laurea magistrale in "Pianificazione e politiche per la città, il territorio e l’ambiente" presso l’Università IUAV di Venezia. Nell’anno 2010 ha partecipato alla masterclass Junges Musikpodium Dresden-Venedig con i maestri Stefano Montanari e Ivano Zanenghi. Nel mese di luglio 2013 ha frequentato il corso di approfondimento della prassi barocca della Maestra Elisa Citterio.
Ha fatto parte dell’Orchestra dei Conservatori del Veneto sotto la direzione di autorevoli direttori (Maestro Bellugi, Maestro Inbal) e dell’Orchestra Nazionale dei Conservatori (direttore Maestro Sciutto). Fa parte di alcune formazioni orchestrali e cameristiche del territorio, quali Orchestra Giacomo Facco, Gruppo d’Archi Veneto, Orchestra della Roggia, VenetOrchestra, Orchestra "Lo Splendore di Venezia". Esegue concerti nel territorio anche con il Quartetto Lefe Kairos in qualità di secondo violino.
Oltre ad affrontare un repertorio classico, si interessa ad approfondire altri generi musicali moderni. Ha sperimentato la tecnica della tradizione irlandese con il gruppo Alendiel & The SilveReel; attualmente sviluppa un genere di matrice folk-rock con la giovane band Daushasha, con la quale ha registrato un disco, e lo stile country con la Country Strong Band. Collabora con il Laboratorio Musicale Italiano riproponendo i classici del cantautorato italiano.
È docente di violino e di esercitazioni orchestrali presso alcune realtà del territorio: "Accademia Filarmonica" di Camposampiero, "Accademia Studio Musica" di Treviso, "Associazione Musicale Manzato" di Treviso e "Cantieri Musicali" di Montebelluna.
Affianca all’insegnamento del violino quello di Propedeutica Musicale per bambini dai 3 ai 6 anni. Ha seguito corsi di approfondimento e di aggiornamento di vari docenti: Ciro Paduano (Body Percussion), Marcella Sanna (Musica e Movimento), Susanna Odevaine (Musica e Corpo), Sonia Simonazzi (Metodo Ritmia), Tullio Visioli (Il canto). È iscritta al corso Orff-Schulwerk presso la sede SIMEOS di Verona. Per il terzo anno è responsabile del percorso annuale di Propedeutica Musicale presso la quot;Scuola Materna Madonna della Provvidenzaquot; di Scorzè. Da ottobre 2015 collabora con l’Associazione "Chromatica" di Zero Branco in qualità di docente di violino.

Top

Massimiliano Bigazzi

Insieme di tastiere

Musica d’insieme

Pianoforte

Videoscrittura Musicale

Nato a Treviso, inizia lo studio della musica da giovanissimo. Si è diplomato in Pianoforte (Luca Romangoli) e in Musica Corale e Direzione di Coro (Marco Gemmani) presso il conservatorio di Venezia; ha studiato Composizione con Giuseppe Catania, Filippo Perocco, Claudio Ambrosini, Daniele Zanettovich, Luca Mosca e direzione d’orchestra con Vram Tchiftchian, Luisa Russo, Giancarlo Andretta ed Ennio Nicotra.
Si è esibito da solista, in varie formazioni strumentali e in orchestra, e anche come organista. Ha fondato e diretto l’ensemble Gli Enarmonici. Lavora principalmente come pianista accompagnatore e maestro sostituto e ha collaborato, tra gli altri, con il Coro Filarmonico Trevigiano Sante Zanon, la Associazione All’Opera di Treviso, La Biennale di Venezia, il regista Marco Bellussi e cantanti tra cui Elisabetta Tandura, Vivica Genaux, Sara Mingardo.
Ha vinto il finanziamento europeo del progetto Leonardo Da Vinci (2013) per svolgere l’attività di Korrepetitor presso lo Staatstheater di Norimberga. Ha collaborato col Teatro La Fenice di Venezia per la realizzazione dell’opera Sette Canzoni di G.F. Malipiero e per il progetto didattico Ma che Musica Maestro!
Si è inoltre laureato in Lingue e Scienze del Linguaggio presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi sulla Musicolinguistics.

Top

Morena D’Este

Metodo funzionale della voce

Musicista ed esperta di vocalità, da molti anni si occupa del rapporto suono-voce-corpo.
Diplomata in pianoforte e Musica Corale, si è perfezionata in Direzione di Coro con i Maestri: F. Corti, J. Casas, P. Eidenbenz, J. Jurgens. Ha svolto intensa attività artistica dirigendo e cantando in diverse formazioni corali. Dopo varie esperienze sulla Didattica del canto, dal 1993 approfondisce lo studio della voce presso l’Istituto di Lichtemberg (accluso all’Università Tecnica di Darmstadt/RFT). Nel 1998 conclude la formazione per insegnanti del "Metodo Funzionale della Voce" sotto la direzione di GIsela Rohmert, mantenendo a tutt’oggi un periodico contatto e aggiornamento. È spesso invitata a tenere lezioni e seminari di vocalità presso associazioni corali e scuole di teatro in varie città italiane. Nel 2006 conclude una formazione quinquennale di "Espressione Corporea" secondo il Metodo Susan Martinet, con la stessa Susan Martinet presso il Conservatorio di Padova.
È docente presso il Conservatorio "B. Marcello" di Venezia.

Top

Paolo De Col

Song writing

Paolo De Col ha all’attivo diverse partecipazioni con musicisti nazionali e internazionali; partecipa da anni a diversi progetti musicali di Pop, Jazz, Blues, RnB, Soul e musica latina. Ha collaborato alla registrazione di alcuni album di musicisti italiani e come autore e compositore ha registrato il Cd "Semplicemente" con il gruppo pop ExAequo((1999) e "Colors" con il gruppo Safe the Sound (2016).

Top

Eleonora De Marchi

Propedeutica Musicale

Teoria ritmica e percezione musicale

Si laurea in Discipline dell’arte, della Musica e dello Spettacolo (DAMS) nel 2011 presso l’Università di Padova, con il massimo dei voti e la lode discutendo la tesi su "El Sistema: impatto sociale della musica in Venezuela e nel mondo". Successivamente si iscrive al Diploma Accademico di I Livello in Didattica della Musica, frequentando il primo anno presso il Conservatorio "C. Pollini" di Padova (ad indirizzo "Tecniche e metodologie musicali per le disabilità") e i due anni successivi al conservatorio "Benedetto Marcello" di Venezia, dove si sta per laureare. È del 2013 la partecipazione al Corso di aggiornamento su "Fondamenti di pedagogia musicale", a cura dell’Università di Padova, in collaborazione con la scuola musicale alto Garda (SMAG). Ha seguito laboratori formativi musicali presso la Scuola di animazione musicale ad orientamento pedagogico sociale di Lecco, l’Associazione SIMEOS di Verona, la Fondazione Santa Cecilia di Portogruaro, l’Associazione "Sei per la musica" di Castelfranco Veneto. Ha collaborato con un gran numero di associazioni sparse sul territorio regionale e nazionale: è stata animatrice presso il Parco degli alberi parlanti con l’Associazione Culturale "Gli Alcuni". ha partecipato all’organizzazione e alla conduzione di centri estivi per bambini dai 3 agli 11 anni presso parrocchie, in una fattoria didattica, presso il Centro Servizi per gli anziani Villa delle Magnolie con l’Associazione "Germogli" (dove alcune attività coinvolgevano insieme bambini e anziani), è stata tour leader per soggiorni studio per ragazzi dai 12 ai 14 anni con EF (Education First), istruttrice di Zumba Kids e responsabile del laboratorio musicale e artistico-manuale al "Dynamo Camp" di Pistoia, che organizza soggiorni per bambini con patologie. Da molti anni dedica il suo impegno al volontariato, partecipando ad attività di animazione in contesti di disagio sociale con varie associazioni, presso le quali ha frequentato anche corsi di formazione: cinque anni con V.I.P. Venezia (Viviamo In Positivo, associazione di clownterapia), un anno di servizio civile con l’ONG ManiTese, un anno di formazione itinerante con Educatori Senza Frontiere ONLUS, con cui ha svolto una breve esperienza in Honduras in una comunità di tossicodipendenti e nelle scuole del paese ospitante, l’ultima esperienza è un tirocinio di quattro mesi in collaborazione con la Cooperativa Sociale La Esse, con la quale ha condotto un laboratorio musicale interculturale con un gruppo di ragazzi richiedenti asilo di provenienze diverse. Da novembre 2013 dirige il piccolo coro della sua parrocchia.

Top

Barbara Favaretto

Flauto

Barbara Favaretto intraprende gli studi musicali presso l’Istituto Diocesano di musica sacra di Treviso e in seguito presso il Liceo musicale Manzato di Treviso sotto la guida del Maestro Caroli, con il quale si diploma in flauto nell’Ottobre 2005 al Conservatorio di musica G.B. Martini di Bologna.
Ha partecipato a master classes tenute dai Maestro Raffaele Trevisani, Felix Renggli ed Enzo Caroli, con il quale ha collaborato nel campo della didattica come insegnante dei primi corsi di flauto. Insegna flauto, teoria e solfeggio e corsi di avviamento alla musica presso varie associazioni e istituzioni musicali della provincia di Treviso. Si dedica con passione a progetti di propedeutica musicale nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria. Nel gennaio 2007 forma l’Epta duo con il chitarrista P. Montini, per dedicarsi al ricco repertorio per questa formazione. Dal 2007 al 2009 ha fatto parte del gruppo "Giorgio Mattis e Compagnia Musicale Italiana", con il quale si è dedicata ad una intensa attività concertistica.
Diplomatasi al Liceo Classico A.Canova di Treviso, è laureata in Lettere Antiche presso l’Università degli studi di Padova e successivamente si è abilitata all’insegnamento di materie letterarie nella scuola media e negli istituti secondari superiori. È fermamente convinta che educare alla bellezza della letteratura e della musica apra nelle nuove generazioni prospettive per un futuro migliore.

Top

Gabriele Giusto

Batteria (Rock and Blues)

Musica d’insieme

Nato nel 1985, inizia la pratica musicale sin dall’infanzia con lo studio di violino e del pianoforte. Nel 1995 intraprende lo studio della batteria col Maestro Andrea Berto, proseguendo poi col Maestro Nicola "Accio" Ghedin. Nel 2002 inizia a studiare percussioni classiche e batteria jazz col Maestro Pietro Bertelli, e nel 2005 approfondisce lo studio della batteria jazz col Maestro Alex Giordani. Partecipa al ciclo di seminari delle "Giornate della Percussione" presso il conservatorio "G.B. Pergolesi" di Fermo, tenuti tra gli altri dai Maestri Antonio Santangelo, Matteo Di Francesco, Ellade Bandini, She-eWu, Ruud Wiener. Nel 2006 segue i corsi del "Summer jazz workshop" organizzato da Veneto jazz e New School University di New York, frequentando i corsi di batteria jazz con Charlie Persip e musica d’insieme jazz con Cecil Bridgewater. Viene scelto come uno dei due batteristi per la Big Band che esegue il concerto di chiusura dell’evento. Negli anni ha seguito clinics, seminari e master classes con alcuni tra i maggiori batteristi italiani e internazionali quali Dennis Chambers, Walter Calloni, Christian Meyer, Mike Portnoy, Steve Gadd, Omar Hakim. Ha inoltre frequentato lezioni private con Ellade Bandini, batterista di alcuni fra i maggiori cantautori italiani quali tra gli altri Fabrizio De Andrè, Mina, Francesco Guccini, Fiorella Mannoia, Paolo Conte, Angelo Branduardi, Zucchero.
Ha svolto attività d’insegnamento di batteria e di teoria e solfeggio in diverse scuole della provincia di Treviso. Ha partecipato a diverse situazioni musicali quali orchestre di stampo classico e big band jazz e formazioni e gruppi ridotti dediti ai più svariati generi musicali moderni, a partire da quelli più "duri" quali hard rock e metal e passando attraverso il funk, il gospel, il jazz in diverse delle sue molteplici accezioni (acid, fusion, cool, ecc.) e il blues. Con questi ensemble ha svolto attività concertistica nei più disparati palchi della scena musicale, dai locali (tra i quali il noto New Age) alle piazze di diverse città italiane, passando attraverso teatri e luoghi dal fascino particolare quali la Sala dei Giganti del Liviano di Padova, il Teatro Comunale di Treviso e la Rocca di Noale. Ha al suo attivo la registrazione di un disco ("Oltremente" di Rita Bincoletto) e di due brani col gruppo blues Johnnie&theTrebleRebels, preludio ad un album di brani inediti. Ha ideato la colonna sonora del cortometraggio "Lucìola", presentato all’esame di "storia del cinema" del corso di laurea in design industriale dello IUAV di Venezia.

Top

Tiziano Mazzoleni

Trombone

Tromba

Nato nel 1991 a Venezia, Tiziano Mazzoleni si avvicina al mondo della musica fin da piccolo iniziando a suonare della tromba. Nel 2008 rimane colpito dall’esecuzione del Concerto per trombone di N. Rota e si appassiona così a questo nuovo strumento iniziando a studiarlo sotto la guida del Maestro Federico Garato. Dal 2011 comincia gli studi presso il Conservatorio "A. Steffani" di Castelfranco Veneto, prima con il Maestro Andrea Maccagnan e successivamente prosegue sotto la guida del Maestro Gianluca Scipioni, sostituito poi dal Maestro Guglielmo Palazzese con il quale consegue il "Diploma Accademico di I° Livello" nel luglio 2015. Nel 2001 vince il premio di 3° classificato al "3" Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale, Giovani Musicisti, Città di Treviso". Tra il 2011 e il 2014 ha preso parte a numerosi Masterclass e Corsi di Perfezionamento con i maestri: Ian Bousfield, Andrea Bandini, Vincenzo Paratore, Antonello Mazzucco, Matteo De Luca e Gianluca Scipioni. Ha preso parte a Corsi di formazione orchestrale, quali Campus estivi con l’Orchestra "Ecce Gratum" tra il 2003 e il 2005 (ancora come trombettista) e successivamente nel 2011 e 2012 grazie al Programma Youth in Action ha partecipato a due edizioni della "International Music Week" in Lussemburgo. Ha collaborato con: Orchestra Sinfonica Nazionale dei Conservatori Italiani, Orchestra e Polifonica Benedetto Marcello, Orchestra Giovanile di Treviso e del Veneto, La Rejouissance, Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Castelfranco Veneto, Gaga Symphony Orchestra. Nel settembre 2014 vince le selezioni per prendere parte all’Orchestra Regionale dei Conservatori del Veneto (ORCV) Nel maggio 2015 è il vincitore della Borsa di studio Zambon organizzata dal Conservatorio di Castelfranco Veneto. Grazie a questa borsa di studio viene selezionato e risulta idoneo per l’Orchestra Sinfonica Nazionale dei Conservatori. Ha collaborato con alcuni direttori di fama internazionale quali: Giuseppe Grazioli, Uros Lajovic, Johan De Meij e Jos Rafael Pascual Vilaplana. Dal Luglio 2013 inizia a collaborare con lo studio di registrazione "93 Steps – Audio Production Studio", cui partecipa alla realizzazione di vari progetti tra cui Joe Dever’s Lone Wolf e Joe Dever’s Lone Wolf – Act 2: Forest Hunt.

Top

Elena Minichella

Clarinetto

Nata a Treviso nel 1983, ha iniziato lo studio del clarinetto alle scuole medie "A. Stefanini" con il prof. Ermanno Serrajotto, proseguendo gli studi nella classe della prof.ssa Mirta Tormen presso il conservatorio "A. Steffani", dove nel 2006 ha conseguito il diploma v.o. con votazione 9/10. Nel 2014 consegue il Biennio A077 di II livello di "Didattica per strumento musicale" (clarinetto) con la votazione di 99/100 presso il conservatorio "B. Marcello" di Venezia, presentando una tesi intitolata "La motivazione come elemento catalizzatore del processo di apprendimento. Lo sviluppo della motivazione allo studio dello strumento musicale nei preadolescenti". Nel medesimo conservatorio nel mese di marzo del 2016 si abilita all’insegnamento del clarinetto nella scuola secondaria di primo grado mediante il Tirocinio Formativo Attivo (TFA A077), riportando la votazione di 100/100. Ha partecipato a numerose masterclass: dal 2003 al 2006 si è perfezionata con il Maestro Luca Lucchetta (primo clarinetto dell’Orchestra di Padova e del Veneto), dal 2006 con il Maestro Corrado Orlando (primo clarinetto dell’Orchestra del Teatro "Carlo Felice" di Genova) e successivamente ha studiato con il Maestro Luigi Picatto (primo clarinetto dell’Orchestra del Teatro Regio di Torino). Interessata alla pedagogia infantile, nel 2012 ha partecipato ad alcuni corsi di propedeutica musicale tenuti a Bassano del Grappa e a Castelfranco Veneto da Alba Vila (docente di Pedagogia musicale all’Università Autonoma di Madrid) e dal prof. Paolo Fontolan, quest’ultimo nell’ambito di RetEventi di Treviso. Parallelamente agli studi musicali ha intrapreso quelli umanistici: dopo la maturità classica si laurea in Lettere presso l’università "Ca’ Foscari" di Venezia, dove nel 2012 consegue a pieni voti (110/110) la laurea magistrale in Scienze dell’antichità: letterature, storia e archeologia e, nel 2015, l’abilitazione all’insegnamento di Lettere con il Tirocinio Formativo Attivo (c.d.c. A051 ? Latino e materie letterarie nei licei). Dal 2010 al 2012 ha frequentato un Corso professionale di Doppiaggio presso l’Accademia Nazionale del Cinema di Bologna.

Attività artistica e didattica
Dal 2000 al 2002 ha ricoperto il ruolo di primo clarinetto nell’orchestra giovanile "La Rejouissance" diretta dal Maestro Elisabetta Maschio. Successivamente ha suonato nell’"Orchestra giovanile di Spinea" diretta dal Maestro Victor Sasu. Nel 2006 ha conseguito l’idoneità come primo clarinetto all’audizione dell’Orchestra Giovanile Italiana (OGI) di Fiesole. Ha collaborato con il "Clarinoensemble" diretto dal Maestro L. Lucchetta e dal 2008 al 2012 ha suonato nella "Nuova Banda di Castelfranco Veneto" diretta dal Maestro Ivan Villanova, ai cui numerosi concerti hanno partecipato importanti solisti, fra cui Marco Gerboni, Mario Marzi, Alessio Savio, Luca Lucchetta, Elisabetta Battaglia, Simone Zanchini. Dal 2009 collabora con l’orchestra "Gruppo d’Archi Veneto" sotto la direzione del Maestro Alberto Pollesel e del Maestro Francesco Fanna, con cui ha eseguito, fra l’altro, il Requiem KV626 di Mozart e la Vivaldiana di Malipiero. Con l’orchestra "Collegium Symphonium Veneto" si è esibita nel luglio 2010 nel Don Giovanni di Mozart a Villa Contarini di Piazzola sul Brenta (PD). Dal 2013 suona nel clarinettensemble "Il Fischio" diretto dal Maestro Andrea Formentin, con cui svolge un’intensa attività concertistica (recentemente, nel luglio 2016, il gruppo si è esibito con uno spettacolo dal titolo "... Perchè trasforma il nostro sguardo sul mondo" a Montepulciano e Cetonà, in occasione del 41° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, in collaborazione con il clarinettista Corrado Orlando, con il fisarmonicista e compositore Ivano Battiston, con l’attore Davide Dolores e con la cantante Alessandra Poloni).
Dal 2010 suona inoltre con il gruppo vocale-strumentale "Ashirà" diretto dal Maestro Gianmartino Maria Durighello. Nel 2008 è co-fondatrice, insieme al clarinettista Marco Piovesan, del quartetto "Ebony Clarinet Quartet", con cui ha all’attivo concerti e lezioni-concerto negli istituti scolastici delle province di Treviso e di Venezia e con cui nell’estate del 2008 ha collaborato alla realizzazione di un progetto teatrale nel Parco degli Alberi Parlanti a Treviso con il gruppo teatrale "Gli Alcuni". Nel 2012 il quartetto si è aggiudicato il primo premio (punteggio 98/100) nella sezione Musica da camera al X Concorso Internazionale di Musica "Città di Padova", esibendosi nel concerto finale dei vincitori a Padova, al Palazzo Zacco Armeni (Circolo Unificato dell’Esercito, Prato della Valle). Nel 2014 si è esibita con il quartetto di clarinetti "Tibicen" durante il festival "Suoni di Marca" dell’Estate trevigiana. All’attività concertistica affianca quella didattica: dal 2012 è docente di clarinetto presso la scuola Steiner Waldorf "Aurora" di Cittadella, mentre precedentemente (2006-2013) ha insegnato clarinetto presso l’associazione "Filarmonica Mazzarollo" di Trebaseleghe (PD). A partire dal 2013 svolge supplenze di Educazione musicale (classe di concorso A032) e di Lettere (c.d.c. A043 e A051) nelle scuole secondarie di primo e di secondo grado della provincia di Treviso. Dal 2010 al 2012 ha collaborato inoltre con alcuni istituti scolastici comprensivi (Salgareda, Campodipietra) e scuole dell’infanzia ("Madonna della Salute" di Cavaso del Tomba) per la realizzazione di progetti di educazione al suono e alla musica con i bambini. È co-autrice, insieme con il compositore Stefano Salvadori, della canzone "Desidero, vorrei, mi piacerebbe" per coro di bambini e quartetto di clarinetti, composta, eseguita e incisa in collaborazione con la scuola elementare "G. Collarin" di Salgareda (TV) e con l’associazione no-profit A.I.Sa.M. (Associazione Italiana di Tutela della Salute Mentale) di Treviso. Dal 2012 canta in qualità di contralto negli ensemble "Laborintus" ed "Ethos" di Treviso, entrambi diretti dal Maestro Michele Pozzobon, con cui esegue brani tratti soprattutto dal repertorio rinascimentale e contemporaneo.

Top

Elisabetta Montino

Canto Moderno

Musica d’insieme

Inizia privatamente lo studio del canto lirico sotto la guida del Maestro Renato Bardi Barbon, perfezionandosi poi presso il Conservatorio "Benedetto Marcello" di Venezia grazie alla preziosa guida del soprano Silvia Da Ros e del baritono Giancarlo Pasquetto. Gli anni compresi tra il 2000 e il 2007 la vedono protagonista di una intensa attività concertistica, sia nell’ambito della musica leggera (Orchestra "California") sia in ambito jazzistico (progetto Gershwin - Blue Velvet, con i Maestri R. Strukeli e A. Dal Forno). In ambito prettamente operistico ha preso parte in qualità di solista ad alcune importanti produzioni: "La Cecchina" di Piccinni, presso il Teatro Malibran di Venezia (2007, ruolo di Paoluccia), "Alessandro Magno in Zione" di Siani (Padova, Direttore il Maestra Sergio Balestracci). Nell’ambito della Musica sacra ha cantato in qualità di solista nel "Gloria RV 589" in re maggiore e nel "Magnificat RV610" in sol minore di Antonio Vivaldi, oltre che nel "Te Deum H 146" in re maggiore di Marc Antoine Charpentier, sotto la direzione del Maestro Marco Rinaldi. È stata solista nella "Grande Messa in do minore" KV 427 (direttore Maestro F. Poloni), nelle "Litanie Lauretanae B.M.V." KV 109, la "Sancta Maria Mater Dei" KV 273, la "Missa Brevis in do maggiore Piccolomini" KV 258 di W.A. Mozart, nella "Missa Brevis n. 7 in si bemolle maggiore" di M. Haydn (direttore Maestro Delio Cassetta), nonchè nella "Paukenmesse" e nella "Missa in Tempore Belli" di F.J. Haydn sotto la direzione del Maestro E. Pedrini. All’attività artistica affianca un’intensa attività didattica collaborando con diverse Associazioni musicali del territorio. Da maggio 2013 insegna canto moderno presso l’Associazione culturale "Chromatica" di Zero Branco. Elisabetta Montino affianca all’espressività vocale e all’arte del canto una costante ricerca personale in ambito grafo pittorico, cercando di realizzare un dialogo significativo e creare connessioni tra queste forme d’arte. Sua è la veste grafica del CD "Quanah!" (2012) del gruppo veneziano rock-progressive "Quanah Parker" del quale è voce solista dal 2009.

Top

Marcela Nazar

Violoncello

Mi chiamo Marcela Nazar, sono nata a Santiago del Cile e risiedo in Italia da quasi vent’anni. Nella mia famiglia la musica è sempre stata molto presente. Mia madre era solista vocale di un’importante gruppo folkloristico e mio padre suonava il clarinetto e il violoncello, inoltre era direttore dell’orchestra di professori della scuola musicale.
La musica è stata parte viva nell’educazione di noi quattro fratelli, ma solo per due di noi è diventata una vera professione. Mio fratello violinista è docente della cattedra di pedagogia musicale all’università oltre che primo violino della orchestra sinfonica della sua città.
Il violoncello è stato il mio strumento. Ho iniziato a nove anni alla scuola di musica della mia città, Antofagasta, con il maestro Giuseppe De Lussi, violoncellista italiano residente in Cile. Ho completato, in seguito, i miei studi a Santiago con il maestro Jorge Roman nella Pontificia Università Cattolica, diplomandomi nel 1994.
Santiago del Cile è una città molto ricca culturalmente e dal punto di vista musicale può vantare la presenza di numerose aggregazioni musicali e orchestre sinfoniche. Grazie a questo ho incominciato, ancora prima di diplomarmi, a suonare da professionista in diverse orchestre da camera e sinfoniche arricchendo sempre più la mia esperienza e il mio repertorio. Negli ultimi anni in Cile ho lavorato anche presso il Teatro Municipal de Santiago del Cile conoscendo così il repertorio orchestrale operistico. Tra gli incontri più importanti voglio citare quelli con i maestri: Bruno Campanella, Michelangelo Veltri, Maximiamo Valdes e Jan Latham Koenig. Oltre al lavoro orchestrale ho avuto una ricca attività di concerti con il repertorio da camera.
Sono in Italia dal 1996. Ho partecipato ai corsi di musica da camera all’Istituto Manzato di Treviso con la maestra pianista Anna Colonna con cui ho svolto diverse attività concertistiche e didattiche. Negli ultimi anni ho collaborato con il Maestro Fabio di Lenardo e più recentemente con la pianista Salvina Sist con la quale ci siamo esibite a giugno di questo anno nella cornice di Villa Guidini. Il Maestro Marco Rinaldi, con cui ho avuto occasione di collaborare più volte, mi ha fatto conoscere l’associazione Chromatica di cui sono orgogliosa di far parte.

Top

Erika Peder

Canto Moderno

Musica d’insieme

Nata a Verona, si è diplomata in corno nel 1991 e in canto nel 1998 presso il Conservatorio "B. Marcello" di Venezia. Ha studiato sotto la guida della sig.ra Pamela Hebert e del Maestro Stefano Gibellato. Si è successivamente perfezionata presso il Conservatorio di Musica "J. Iturbi" di Valencia con la sig.ra Mari Angeles Peters. In seguito ha studiato tecnica vocale con la sig.ra Rossella Lenzini e spartito col Maestro Francesco Maria Martini e la sig.ra Enza Ferrari. Ha partecipato come allieva effettiva alle Master Class sull’interpretazione operistica tenute dal Maestro Maurizio Arena presso il Conservatorio di Musica "B. Marcello" di Venezia, con il Maestro Paolo Barbacini a Milano e con il Maestro Roberto Scandiuzzi a Roma. Attualmente studia spartito col Maestro Stefano Celeghin e col Maestro Roberto Scandiuzzi. Finalista al concorso "Toti Dal Monte" e in numerosi concorsi internazionali vince il terzo premio al concorso per giovani cantanti lirici "G. B.Velluti". Ha tenuto numerosi concerti in tutta Italia e all’estero con repertori di musica sacra, da camera e operistica; è stata voce solista nel "Gloria" di Vivaldi, nella "Missa Brevis KV 65" di Mozart e nel "Laudate Pueri" di Vivaldi per sola voce archi e cembalo. Ha debuttato come soprano lirico di agilità con ruoli quali Rosa nel "Piccolo spazzacamino" di Britten realizzato in collaborazione con il Teatro la Fenice di Venezia, regia di Beppi Morassi, presso il Teatro Toniolo di Mestre e il Teatro Sociale di Trento; Adina da "L’Elisir d’amore" di Donizetti presso il teatro Derby di Milano e il Kursaal di Lignano Sabbiadoro, Rosina da "il Barbiere di Siviglia" di Rossini (versione per soprano) e Norina del "Don Pasquale" di Donizetti presso il Kursall di Lignano Sabbiadoro. È Rosa nella prima rappresentazione assoluta dell’Operetta "La Rosa di Corfù" presso il Teatro di Follina (TV). Sostiene varie volte il ruolo di Violetta da "La Traviata" di Verdi in varie location tra le quali il Teatro San Babila e il Teatro Derby di Milano. È successivamente Fiordiligi nel "Così fan tutte" di Mozart presso il Teatro Alfredo Chiesa di Milano e la "Casa delle Arti" di Cernusco sul Naviglio, per passare poi col cambio di vocalità a ruoli quali Turandot dalla "Turandot" di Puccini realizzata presso il Teatro Osoppo di Milano e Lady Macbeth dal "Macbeth" di Verdi. Nell’estate 2015 è Abigaille (cover) dal "Nabucco" di Verdi presso l’Arena di Verona. È stata insegnante di canto lirico e moderno presso la scuola di musica Easy Music di Mestre (1999-2001), Sound Space di Mestre (2002-2003) e istituto musicale Manzato di Treviso (2004-2010). Dal 2015 collabora con l’Associazione culturale "Chromatica" in qualità di docente di canto lirico e moderno.

Top

Sebastian Piovesan

Basso elettrico

Musica d’insieme

Sebastian Piovesan (1984, Treviso), inizia lo studio del pianoforte classico nel 1994 e nel 2001 intraprende anche lo studio del basso elettrico. Nel 2008 si iscrive al Triennio Superiore Sperimentale di I livello Jazz presso il Conservatorio G. Tartini di Trieste e successivamente, conseguito il diploma nel marzo del 2012, prosegue il corso di studi con il Biennio Specialistico Sperimentale di II livello conseguendo il titolo nel 2015. In questi anni ha modo di studiare con Giovanni Maier, Marc Abrams, Klaus Gesing, Glauco Venier, Matteo Alfonso ed i maestri di arrangiamento e composizione Stefano Bellon e Alberto Mandarini. Vincitore di due borse di studio ha modo di trasferirsi prima a Tallinn (Estonia) dove ha potuto approfondire gli studi presso l’Estonian Academy of Music and Theatre e successivamente, a Leuven (Belgio) dove ha potuto insegnare, collaborare ed esibirsi per il dipartimento di Jazz della LUCA School of Arts di Bruxelles - Campus Lemmens Leuven per l’anno accademico 2015-2016. Grazie a queste esperienze ha migliorato le sue competenze professionali ed è cresciuta la sua passione per l’insegnamento. Rilevante la sua dedizione per la composizione e l’arrangiamento sviluppata anche grazie alla "Big Tartini Band" diretta dal Maestro Klaus Gesing, della quale fa parte dal 2012 in qualità di bassista, ma anche di compositore e arrangiatore di alcuni brani. Numerose sono le esibizioni con vari ensembles in Italia, ma anche in campo internazionale, ultimo dei quali (2016) il Pat Metheny Ensemble Group diretto dal Maestro Peter Hertmans, e varie sono le collaborazioni nel lavoro in studio di registrazione. Attualmente lavora per la realizzazione del suo primo disco da leader. Contemporaneamente agli studi musicali, nel 2007 si laurea presso lo IUAV - Istituto Universitario di Architettura di Venezia, in Scienze dell’Architettura.

Top

Gianpietro J. Puleo

Lettura espressiva e drammatizzazione

Musical

Teatro bimbi

Inizia nel 1995 il suo approccio col Teatro partecipando ad un laboratorio teatrale condotto dall’attrice e regista Giorgia Reberschak, apprendendo così le prime nozioni di dizione, mimica, movimento nello spazio e respirazione. Già nel 1996 mette in scena "Le donne a parlamento" di Aristofane per la regia di Giorgia Reberschak e, conclusa questa esperienza partecipa a numerosi corsi di teatro sotto la direzione dall’attore e regista Samuele Reina, approfondendo le proprie conoscenze e cominciando a studiare i caratteri dei personaggi attraverso l’analisi dei testi. Frequenta diversi Laboratori di lettura, e di canto con il Maestro Charley Bertolotto. Mette in scena il dramma "Annunzio a Maria" di Paul Claudelle, un riadattamento in chiave musicale della commedia brillante "Dio" e la commedia "Provaci ancora Sam", entrambe di Woody Allen. Nel 2000, con altri amici attori, fonda l'Associazione "Pentadramm" che diventerà compagnia teatrale avvalendosi della collaborazione dell’attrice e regista Paola Brolati, debuttando l’anno seguente nella commedia "Spirito Allegro" di Noel Coward. Con "I pellegrini de Marostega" di Libero Pilotto affronta la commedia dialettale veneta, mentre "In cerca de fortuna – storie dei Veneti migranti in America" per la regia di Albarosa Artico gli consente di ampliare le proprie esperienze in altre compagnie. Debutta quindi in "Interno con limoncello", commedia brillante di Vittorio Amandola (Regia di Ermanno Peltrera) con la Compagnia C.S.T. "Il Palco" di Dolo (Ve), iniziando un periodo di intensa attività artistica. Nello stesso anno ha curato la regia e l’interpretazione della lettura espressiva e la drammatizzazione de "Il diario di Dolfino – memorie di un partigiano" di Carlo Stival in un progetto didattico indirizzato alle Scuole Primarie e Medie del Comune di Marcon (Ve).
Ha curato per il Sindacato CGIL di Mestre l’elaborazione in forma scenica del lavoro di "Telefono donna", un servizio telefonico rivolto alle donne in difficoltà, vittime di violenza, mettendo in scena in forma anonima alcune delle storie più significative e rappresentative del disagio della condizione femminile, col titolo "Parole private". Debutta nel 2004 con "Lupetto rosso", racconto per bambini ispirato ad una fiaba di Tiziano Trivella, iniziando parallelamente la direzione congiunta con Albarosa Artico del laboratorio teatrale "Komoidia". È del 2005 "Pipino il Breve" di Tony Cucchiara con C.S.T. Il Palco, sotto la direzione di Mimmo Puleo. "Quello che accade -Teuta" un dramma di Alessandro Trigona Occhipinti diretto da Alessandra Tesser con Pentadramma, segna il debutto nel genere drammatico. Sempre con Pentadramma mette in scena "I pettegolezzi delle donne" di Carlo Goldoni (regia di Albarossa Artico). È successiva "L’ombra de vin" di Gianni Zenna (regia di Mimmo Puleo), una commedia dialettale veneta, una farsa tipica della commedia dell’arte, con la Compagnia C.S.T. Il Palco, continuando parallelamente tutta una serie di repliche di spettacoli sia con Pentadramma che con C.S.T. Ricordiamo altri lavori tra cui "L'ospedale – tutti in corsia" di Gianni Zenna (regia di Mimmo Puleo), "Favolescion" commedia musicale di Cattivelli e Quattrocchi (regia di Alessandra Tesser) con la compagnia Pentadramma, "Patate – una parola senza denti sulla guerra" di Renata Ciavarino (regia di Alessandra Tesser) con la compagnia Pentadramma. Collabora dal 2010 con il "Gruppo teatro Chioggia" debuttando ne "El peocioso de schèi" commedia dialettale di Gianni Zenna (regia Mimmo Puleo). Entra quindi nell’Associazione "Arte Povera", recitando nella commedia di Georges Feydeau "A scatola chiusa" sotto la direzione del regista Mattia Sartorel. Sempre nel 2010 da vita, assieme agli attori e amici Diego Manente e Danilo Meneghetti a "Le Sorelle Meneghetti", un trio comico che ha esordito nello spettacolo-varietà "Incredibilmente noi e ha vinto diversi premi in concorsi cabarettistici regionali. Nel 2011 Gianpietro Puleo ritorna a collaborare con la Compagnia CST "Il Palco" recitando nella commedia "La strana coppia" di Neil Simon. Nel 2012 firma la regia delle Commedie teatrali "La Genesi" e "Natale in casa Meneghetti" messe in scena dal trio "Le Sorelle Meneghetti". Partecipa quindi come "voce narrante" ne "Le 7 serenate", opera di tetaro-musica di R. Basevi su testi di G. Rodari, presso l’Auditorium "G.Comisso" di Z. Branco. Dal 2013 è responsabile del Laboratorio teatrale ",A Scuola di Musical", presso l’Associazione ",Chromatica",, allestendo anche una serie di letture animate per bambini e famiglie presso la Biblioteca Comunale di Zero Branco (Libralbero) e dando nel contempo inizio a spettacoli di burattini da lui stesso scritti e interpretati Il 2014 lo vede protagonista nel ruolo del ",Diavolo", ne ",L’Histoire du Soldat", di I. Stravinskji, una produzione in collaborazione con l’Accademia dell’Arte (Conservatorio di Bologna), la Fondazione Villa Benzi Zecchini di Caerano San Marco (Tv), per la regia di E. Merighi e la direzione di F. Da Ros.

Top

Marco Rinaldi

Pianoforte

Canto Corale

Teoria, ritmica, percezione musicale

Musicista, cantante e formatore, ha conseguito il diploma di pianoforte e di Didattica della Musica con il massimo dei voti e la lode presso i Conservatori di Venezia e Vicenza. Ha conseguito inoltre il Diploma Accademico di 2° livello per la formazione dei docenti nella classe di concorso AJ77 - pianoforte (D.M. 249/2010), presso il Conservatorio di Venezia.
Si occupa di educazione attraverso il suono e la musica tenendo corsi specifici rivolti a docenti e ad allievi della Scuola Primaria e Secondaria. Collabora inoltre in qualità di formatore con numerose Associazioni Musicali del territorio italiano e con lo SNALS (sindacato nazionale autonomo dei lavoratori della Scuola) di Treviso.
Ha al suo attivo numerosi concerti, sia in veste di Maestro collaboratore al pianoforte che di cantante e direttore. Ha inciso musica corale in veste di controtenore per le etichette Divox Antiqua, Tactus, Harmonia Mundi, Dynamic.
Inoltre è "Master Advanced in Programmazione Neurolinguistica" nella specialità comunicazione, certificato da IANLP, "The International Association For Nlp".
Recentemente ha completato la propria formazione presso la Scuola Triennale di Counselling ad indirizzo PNL presso l’Ente di formazione italiano "Pnl Meta" di Milano, diretto dal Dott. G. Fortunato. Dal 2013 è iscritto al Registro Nazionale dell’AICO, l’Associazione Italiana di Counselling.

Top

Cristian Secco

Chitarra Acustica

Chitarra Elettrica

Musica d’insieme

Giovane artista versatile, ha iniziato lo studio del canto e del pianoforte in tenera età, affiancando successivamente, sotto la guida del maestro Alessio Ervas, lo studio della chitarra, sua vera grande passione. Ha dato vita alcuni anni fa, insieme ad altri tre musicisti, alla band dei "Degheious", specializzata nel repertorio hard rock blues, rimanendone fino ad oggi il suo chitarrista e cantante solista. Si è esibito in numerose rassegne e ha partecipato a concorsi di esecuzione riscuotendo sempre positivi consensi per la sensibilità e il talento artistico interpretativo. Ha frequentato diversi seminari sullo strumento, tenuti da artisti del calibro di Tolo Marton, Luciano Bottos e Gabriele Collin. Con il suo gruppo si è specializzato nel genere southern Rock originale oltre che nell’esecuzione di covers, iniziando nel contempo alcune importanti collaborazioni nel genere country rock (con la Country Strong Band). Dal 2012 insegna chitarra acustica ed elettrica presso l’Associazione "Chromatica" di Zero Branco.

Top

Sabrina Vianello

Canto Lirico

Canto Moderno

Nata a Treviso, compie i suoi studi musicali nella sua città e a Vicenza sotto la guida della Maestra E. Tandura, diplomandosi col massimo dei voti e approfondendo il repertorio sacro parallelamente a quello operistico.
Debutta a Treviso nel 1999; nello stesso anno vince il premio Soroptimist al concorso "Viotti" di Vercelli. Nel 2000 vince il Concorso As.Li.Co. di Milano, che le apre le porte dei più importanti teatri del Nord Italia, dove debutta in opere come "La Bohème", "Il flauto magico", "Le comte Ory", "I racconti di Hoffmann", "La clemenza di Tito". Ha collaborato con l’orchestra Verdi di Milano, diretta dal Maestro Chailly nel "Tabarro" di Puccini.
È stata in tournèe in Giappone e in Corea con le opere "Le nozze di Figaro", "La Bohème" e "La sonnambula". Nel 2004 è stata scelta dal Maestro L. Pavarotti per interpretare Musetta ne "La Bohème" rappresentata a Fano e ad Agrigento. Nel 2007 ha partecipato alla realizzazione di un programma mandato in onda da Sky Classica in cui era Violetta ne "La traviata".
Negli ultimi anni è stata impegnata nei teatri di Venezia, Catania, Palermo, Spoleto e Firenze nei ruoli principali di opere quali: "La Traviata", "La Bohème", "Lucia di Lammermoor", "I quatrorusteghi", "Don Giovanni", "Cenerentola", "La vedova scaltra", "La rondine", "Gianni Schicchi", "Death in Venice".
Ha lavorato con valenti direttori come: Riccardo Chailly, Bruno Bartoletti, Renato Palumbo, Myung–WhunChung, Donato Renzetti, Ottavio Dantone, Antonello Manacorda, Paolo Arrivabeni e con noti registi come Robert Carsen, Filippo Crivelli, Pier Luigi Pizzi, Graham Vick, Beppe De Tomasi, Francesco Micheli.
A gennaio 2011 ha interpretato il ruolo di Blonde in "Die EntfuhrungausdemSerail", diretta da Jonathan Webb nei teatri di Pisa, Trento e Rovigo. Alterna all’attività teatrale concerti di musica sacra: è considerata una raffinata interprete del repertorio sacro di Bach, Mozart, Schubert, Vivaldi, Pergolesi, Boccherini, Rossini, Dvorak.
Dal 2008 collabora con alcune scuole di musica della provincia di Treviso in qualità di docente di canto lirico e canto moderno. È anche docente di educazione musicale nella scuola media ed elementare.

Top

Collaborano con noi

Lo spirito d’iniziativa è una cosa che ci contraddistingue e crediamo davvero nella forza creativa che nasce dall’incontro con gli altri. Sono molti, infatti, i progetti e le iniziative che Chromatica condivide con musicisti, attori e artisti provenienti dal mondo dello spettacolo. Collaboriamo anche con alcune importanti strutture che fanno cultura, prima fra tutte "Takethesound", un centro ideale dove suonare fino a tardi la sera, trovarsi e parlare tutti un comune linguaggio musicale. Grazie alla collaborazione con attori, coreografi ed artisti che provengono dall’Accademia di Belle Arti è stato possibile inoltre ideare percorsi di apprendimento trasversale rivolti anche alle scuole e al sostegno degli alunni più deboli.
Un grazie allora a tutti gli artisti che contribuiscono alla riuscita di queste belle iniziative con la loro competenza e la loro professionalità.

Collaborano con noi

Massimo Bassan

Piano Jazz, Musica Elettronica

Massimo Bassan è nato nel 1969 nel nord Italia, dove tuttora vive e lavora. Dopo una lunga esperienza come pianista jazz, si è laureato presso il Conservatorio di Castelfranco Veneto in composizione musicale nel 2008. Lavora come insegnante di pianoforte moderno e come compositore pop e jazz (2 cd pubblicati); compone musica per siti Web; compone musica per il teatro e il cinema, interpretata nella maggior parte dei teatri nel Veneto. Ha preso parte a importanti progetti orchestrali come compositore in Italia ("L’arte di filmare la musica", Festival di Venezia 2008, Festival di musica moderna in Veneto e Toscana). Recentemente ha sviluppato la sua esperienza di composizione, entrando ed esplorando il mondo della computer music. Ha partecipato al programma Erasmus di composizione di musica nell’estate 2009, con un’installazione video e musica. I suoi sforzi sono ora concentrati sulla composizione di musica per Computer. Nel 2010 viene selezionato in ICMC a New York da Stony Brook University con il pezzo "L’Incendiario".

Top

Tatiana Carpenedo

Soprano

Tatiana Carpenedo, soprano lirico d’agilità, ha iniziato lo studio del canto con il maestro Renato Bardi Barbon di S. Trovaso di Preganziol (TV). Ha studiato inoltre con Enza Ferrari (interpretazione della partitura). Il 26/02/2009 ha concluso con 110/110 il Biennio Sperimentale di Specializzazione in Canto presso il Conservatorio "Benedetto Marcello" di Venezia, seguita dagli insegnanti: Mirna Pecile, Silvia Da Ros (tecnica del canto), Silvio Celeghin (interpretazione della partitura), Francesco Bellotto (arte scenica).
Si è esibita in numerosi concerti, con repertorio sia lirico che sacro (tra cui Gloria e Magnificat di Vivaldi, Requiem di Faurá, Te Deum di Charpentier, Messa di do minore K427 di Mozart), accompagnata da pianisti e da orchestre del territorio veneziano e trevigiano. Ha interpretato i seguenti ruoli: Nedda in Pagliacci di Ruggero Leoncavallo, in versione semi–scenica a San Donà di Piave (febbraio 2002); La Marchesa Lucinda in La Cecchina di Nicolò Piccinni, andata in scena con un nuovo allestimento del Teatro La Fenice di Venezia, presso il Teatro Malibran di Venezia, il Teatro Sociale di Rovigo e il Teatro Comunale di Lonigo (maggio e novembre 2007); Carolina in Il Matrimonio segreto di Domenico Cimarosa con un nuovo allestimento del Teatro La Fenice di Venezia, presso il Teatro Malibran (maggio 2008).
Ha inoltre collaborato, nel ruolo di Alessandro, con il Maestro Sergio Balestracci al Progetto Ziani che prevedeva l’esecuzione dell’opera Alessandro Magno in Sidone (1679) di Marc’AntonioZiani (maggio 2009).
Ha vinto nell’aprile del 1993 il primo premio assoluto speciale al Concorso Internazionale di Musica "Città di Stresa". Ha ricevuto nell’ottobre del 2001 il Premio Enrico Segattini per l’attività musicale, dal circolo culturale omonimo di S. Donà.
Dopo la maturità scientifica, ha conseguito il 9 marzo 2004 la laurea con lode in Conservazione dei beni culturali ad indirizzo musicale presso la Facoltà di Lettere di Venezia Ca’ Foscari con una tesi intitolata «Il concetto di "maschera" nella didattica del canto: un problema terminologico», pubblicata in parte nell’ottobre del 2005 come saggio dal titolo: «Il concetto di "maschera" nella pedagogia del canto», nel volume LA VOCE DEL CANTANTE pubblicato dalla OMEGA edizioni, a cura dell’esimio foniatra Franco Fussi.

Top

Gabriella Di Stefano

Scenografia, Arte e Immagine

Nata a Treviso il 13 dicembre 1978, figlia d’arte da tre generazioni, diplomata nel 2002 all’Accademia di Belle Arti di Venezia nella sessione di Scultura,o pera nel campo della pittura e della scultura con varie tecniche.
Ha lavorato a Venezia fino al 2006, presso uno studio artigianale creando maschere e decorazioni utilizzate anche per il teatro.
Dal 2007 ad oggi è impiegata presso istituti scolastici come insegnante di discipline artistiche e sostegno.
Nutre profondo interesse per l’arte, come mezzo comunicativo capace di toccare sentimenti ed emozioni forti...

Top

Francesco Mazzoleni

Batteria, Percussioni

Giovanissimo e affascinato dal mondo delle percussioni ha cominciato a suonare all’età di otto anni con il Maestro Pietro Bertelli , fondatore del celebre ensemble "Brake Drum Percussion", specializzato nella musica per strumenti a percussione del XX° e del XXI° secolo, con un particolare interesse nella Musica Contemporanea. Ha proseguito poi gli studi con l’attuale timpanista del "Teatro La Fenice" di Venezia, il Maestro Dimitri Fiorin, sotto la cui guida ha conseguito il "compimento inferiore" presso il Conservatorio "Steffani" di Castelfranco Veneto. Ha continuato successivamente gli studi con il Maestro Lino Rossi presso l’Istituto Musicale "Manzato" di Treviso.
Attualmente frequenta il Conservatorio di Verona "E.F. Dall’Abaco" ed è seguito dal Maestro Saverio Tasca.
"Tasca è uno dei protagonisti del momento magico del vibrafono in Italia" (Musica Jazz, marzo ’95;)
"Saverio Tasca è un percussionista di eccezionale talento, capace di tirar fuori dallo strumento sonorità straordinarie" (Fedeltà del suono, maggio ’98)

Top

Danilo Meneghetti

Attore, scrittore e sceneggiatore

Milanese di nascita, artista poliedrico, Danilo Meneghetti inizia la sua attività di scrittore all’età di cinque anni, componendo le sue prime raccolte di poesie.
Ha frequentato numerosi corsi e stage di recitazione, oltre a corsi specifici sulla presenza scenica, la dizione e l’arte dell’improvvisazione. Ha collaborato con alcune realtà associative e ricreative del territorio, come l’associazione culturale "C’entro anch’io" di Oriago (Ve) e con diverse compagnie teatrali del Veneto, fra cui "CTS Il Palco" di Dolo (Ve), la Compagnia "Arte Povera" di Mogliano Veneto (Tv), la Compagnia "Pentadramma" di Marcon (Ve). È stato diretto dai registi Gianpietro J. Puleo, Alessandra tesser, Mimmo Puleo, Matteo Sartorel e Laura Valentini. Nel 2010 ha dato vita insieme ad alcuni colleghi attori al trio cabarettistico "Le Sorelle Meneghetti", proponendo spettacoli che hanno richiamato una grande affluenza di pubblico e riscosso sempre positivi consensi e critiche. Nell’estate del 2011 è risultato vincitore con lo stesso trio di alcuni concorsi cabarettistici. All’attività teatrale Danilo Meneghetti affianca una altrettanto prolifica attività come autore e scrittore di testi per il teatro e per l’infanzia, tema quest’ultimo a lui molto vicino. Collabora in qualità di docente con alcune realtà associative del Veneto. Da novembre 2012 segue la preparazione teatrale nell’ambito dei workshop organizzati dall’Associazione "Chromatica" di Zero Branco.

Top

Davide Michieletto

Batteria

Musica d’insieme

Inizia giovanissimo lo studio dello strumento frequentando per quattro anni i corsi di batteria al "Percussione Ricerca" sotto la guida del Maestro G. Paganin. In seguito frequenta il corso di strumenti a percussione presso il Conservatorio di musica "B. Marcello" di Venezia con i maestri A. Buonomo, A. Segafreddo, e R. Pasqualato. Nel 1995 si trasferisce all’Istituto Musicale "F. Manzato" dal maestro P. Bertelli con il quale si dedica particolarmente alla musica per ensemble di percussioni (J. Cage, B. Holten, L. Harrison, W. Siegel, ecc.) per poi conseguire il diploma in strumenti a percussione come privatista presso il conservatorio di musica "G. B. Martini" di Bologna. Nel 1999 frequenta i corsi di perfezionamento con il solista francese T. Miroglio e di tamburi a cornice con E. Ausiello. Segue, inoltre, il corso di composizione specializzato nella musica del ’900, tenuto dal Maestro V. Soravia presso l’Ass. Cult. "G.B.Bellio" di Treviso. Frequenta per tre anni la master-class d’improvvisazione tenuta da P. Tonolo presso la scuola di musica "Thelonious Monk" di Dolo (per la quale terrà anche delle lezioni-concerto) e i seminari di Paul H. Jefrey. Partecipa per due anni al "laboratorio permanente di improvvisazione Teatrum" di Stefano Battaglia a Siena Jazz. Collabora come percussionista con la Thelonious Monk Big Band con solisti ospiti: C. Bley S. Swallow, P. Tonolo, M. Tamburini e altri. Nell’ambito classico collabora con le orchestre di Pordenone, Belluno, "Piccola Sinfonica" di Milano, Orchestra Sinfonica di Chioggia. Con l’ensemble di percussioni "Brake Drum Percussion" partecipa a numerosi festival di musica contemporanea, tra i quali: Finestre sul Novecento (Treviso), Sonopolis e Biennale Musica (Venezia), Cinema Ritrovato (Bologna), Stadtische Museeum di Heillbronn, Festival Lucero (Parigi), Seimaines Musicales d’Orleans, "II Festival L. Nono" (Trieste) (con diretta radiofonica su Radio3 Suite RAI), "Percussion and More" Bamberg, "Stadtische Museeum" Ingolstadt, "Die Lange Nacht der Schlagzeuklange", "E-Werk, Hallen fuer Kunst" Freiburg, "Philharmonie Gustav-Siegle-Haus" Stuttgart "Stiftskirche" Tuebingen, "Parco della Musica" Roma, Magazzini del Cotone Genova (con Fabbriciani, Schiaffini, Vidolin), "Festival internazionale di musica contemporanea" città di Aquiterme (Alessandria), "Ring-ring Festival" Belgrado, "Ars-Nova Konzert" (diretta radiofonica SWR Germania), oltre a numerose lezioni-concerto. Nel frattempo ha partecipato alla registrazione del CD "Antonio Segafreddo Percussion Solo and in Chamber Music" per l’etichetta "Rivoalto", con brani di J. Cage e O. Lacerda. È stato commissario in giuria al concorso internazionale "D. Jenko" di Belgrado nella sezione musica da camera. Ha inoltre contribuito alla sonorizzazione di lavori teatrali con il "Teatro la Murata" di Mestre, "Linea d’Ombra" Treviso, Associazione culturale "Il Varco di Ossero", "Teatro dei Filodrammatici" Milano, "Cergoleide" di A. Lacosegliaz (Mittelfest). Continua la propria attività di Batterista nell’ambito del jazz con numerosi concerti, e della musica etnica collaborando con la "Filanda Orchestra" di A. Lacosegliaz, il Nikola Macanovic Balkan Quartet, Sladjana Bozic. Come percussionista e batterista con l’Orchestra Componibile suona con Maurizio Giammarco e registra un cd di musiche completamente improvvisate. Con il cantautore Adriano Iurissevich è finalista al premio Recanati (musicultura).

Top

Sede centrale


presso Villa Guidini
Via Guidini, 52
Zero Branco (Tv)

Partner


Take The Sound
Via Taliercio, 19/a
Zero Branco (Tv)

Info

Cell. 320.9370607
Cell. 347.4390096
info@chromaticamente.com